iPhone: sbaglia la password, lo blocca per 47 anni

Bimbo gioca con l’iPhone della mamma, che lo lascia da solo in casa a soli due anni con lo smartphone tra le mani: il risultato è il blocco del telefono per ben 47 anni, ecco cos’è successo. Una notizia davvero curiosa quella che proviene dalla Cina, che dimostra come sia meglio non lasciare mai da soli il proprio bambino con lo smartphone in mano. Giocando con l’iPhone, un bimbo cinese è riuscito a bloccare l’iPhone della mamma per ben 47 anni, altro che qualche minuto di attesa.

Identificata semplicemente con il nome Lu, la madre ha raccontato alla stampa locale di aver lasciato il figlio da solo in casa per un po’ di tempo, permettendogli di giocare con il suo iPhone per guardare dei video educativi, ma il suo ritorno a casa le ha riservato una sorpresa di certo poco gradevole. Lo schermo del suo telefonino le ha mostrato infatti una notifica piuttosto insolita: “iPPhone è disattivato, riprova tra 25,114,984 minuti”, come riportato dal Global Times.

Chiaramente, avendo solamente due anni il bambino non poteva essere cosciente di ciò che stesse facendo, ovvero di star attivando il sistema di sicurezza progettato da Apple; il meccanismo di blocco degli iPhone entra infatti in azione nel momento in cui l’utente erroneamente sbaglia il codice di sblocco preimpostato per troppe volte, con l’obiettivo di evitare che qualche malintenzionato possa appropriarsi del melafonino e, con esso, di tutti i dati archiviati, fotografie e video compresi.

In qualche situazione, questo meccanismo di blocco degli iPhone ha però un risvolto spiacevole: è necessario attendere un determinato periodo di tempo prima di poter inserire un nuovo passcode, ma 47 anni è un quantitativo di tempo difficile da aspettare. Confusa, la madre del bimbo si è recata nell’Apple Store di Shangai, dove al tecnico non è rimasto altro che consigliarle di resettare l’iPhone riportandolo alle impostazioni di fabbrica, operazione che le ha fatto perdere tutti i dati finora archiviati. “Non potevo aspettare 47 anni e dire a mio nipote dell’errore di suo padre”, ha raccontato ironicamente la donna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *